Pian di Stio

2019

IGP Paestum Fiano Bio

Pian di Stio 2019 è un fiano biologico che nasce da un terroir antico nel Cru del vigneto di Stio a 650 mt d’altezza. In luoghi dove le montagne innevate toccano il cielo ed il tempo rallenta. Il clima fresco, le forti escursioni termiche e i terreni vocati di matrice calcareo-argillosa, consentono di produrre eccellenti uve.Al termine della vendemmia manuale in piccole cassette, i grappoli selezionati sono sottoposti a un processo di criomacrazione per 6 ore. Prima della messa in bottiglia, il vino riposa sulle fecce fini per sei mesi in acciaio.
 
 
scarica scheda tecnica
 
vai allo shop
 
 

alla vista

Giovane colore giallo paglierino tenue, rimandi di verde clorofilla.

 

al naso

Seduce con delicati profumi floreali ed essenze fruttate di pesca, fico, mela verde, cenni di erbe della macchia mediterranea ginestra e biancospino e leggere sensazioni iodate.

 

alla bocca

Bocca rinfrescante, scattante, reattiva, opulenta, pervasiva e bene equilibrata per un gusto moderno e tonico. Elegante e dalla forte personalità, dotato di un sorso profondo e persistente, Grazie alla sua struttura, possiede un buon potenziale d’invecchiamento, con interessanti evoluzioni aromatiche.
 
 

 
 
tipo di vino bianco uve fiano 100%
zona di produzione stio-cilento (parco nazionale del cilento)
altitudine 550-650 mt s.l.m. – esposizione sud
tipo di terreno argilloso-calcareo
sistema di allevamento spalliera con potatura guyot
potatura-legatura con salici defogliatura-diradamento-vendemmia manuale età media delle piante 14 anni – resa uva e per ceppo 800 g
vinificazione pressatura soffice, fermentazione in serbatoi di acciaio affinamento 6 mesi in acciaio
alcol 13% vol – bottiglie prodotte 18.000 bottiglie
Abbinamenti Ottimo in abbinamento ai crostacei, si sposa bene anche con crudi di pesce e risotto alla pescatora.
Temperatura di servizio 8/10 °C
 
 

 
 
Formati
500 ml; 750 ml; 1,5 litri; 3 litri
Premi
Robert Parker/93;
James Suckling/93;
Gambero rosso/3 bicchieri (7 anni consecutivi);
Vinibuoni d’Italia/corona;
Bibenda/5grappoli

Pian di Stio

2020

IGP Paestum Fiano Bio

Pian di Stio 2020 è un fiano biologico che nasce da un terroir antico nel Cru del vigneto di Stio a 650 mt d’altezza. In luoghi dove le montagne innevate toccano il cielo ed il tempo rallenta. Il clima fresco, le forti escursioni termiche e i terreni vocati di matrice calcareo-argillosa, consentono di produrre eccellenti uve.Al termine della vendemmia manuale in piccole cassette, i grappoli selezionati sono sottoposti a un processo di criomacrazione per 6 ore. Prima della messa in bottiglia, il vino riposa sulle fecce fini per sei mesi in acciaio.
 
 
scarica scheda tecnica
 
vai allo shop
 
 

alla vista

Giovane colore giallo paglierino tenue, rimandi di verde clorofilla.

 

al naso

Seduce con delicati profumi floreali ed essenze fruttate di pesca, fico, mela verde, cenni di erbe della macchia mediterranea ginestra e biancospino e leggere sensazioni iodate.

 

alla bocca

Bocca rinfrescante, scattante, reattiva, opulenta, pervasiva e bene equilibrata per un gusto moderno e tonico. Elegante e dalla forte personalità, dotato di un sorso profondo e persistente, Grazie alla sua struttura, possiede un buon potenziale d’invecchiamento, con interessanti evoluzioni aromatiche.
 
 

 
 
tipo di vino bianco uve fiano 100%
zona di produzione stio-cilento (parco nazionale del cilento)
altitudine 550-650 mt s.l.m. – esposizione sud
tipo di terreno argilloso-calcareo
sistema di allevamento spalliera con potatura guyot
potatura-legatura con salici defogliatura-diradamento-vendemmia manuale età media delle piante 14 anni – resa uva e per ceppo 800 g
vinificazione pressatura soffice, fermentazione in serbatoi di acciaio affinamento 6 mesi in acciaio
alcol 13% vol – bottiglie prodotte 18.000 bottiglie
Abbinamenti Ottimo in abbinamento ai crostacei, si sposa bene anche con crudi di pesce e risotto alla pescatora.
Temperatura di servizio 8/10 °C
 
 

 
 
Formati
500 ml; 750 ml; 1,5 litri; 3 litri
Premi
Robert Parker/93;
James Suckling/93;
Gambero rosso/3 bicchieri (7 anni consecutivi);
Vinibuoni d’Italia/corona;
Bibenda/5grappoli

Pian di Stio

2021

IGP Paestum Fiano Bio

Pian di Stio 2021 è un fiano biologico che nasce da un terroir antico nel Cru del vigneto di Stio a 650 mt d’altezza. In luoghi dove le montagne innevate toccano il cielo ed il tempo rallenta. Il clima fresco, le forti escursioni termiche e i terreni vocati di matrice calcareo-argillosa, consentono di produrre eccellenti uve.Al termine della vendemmia manuale in piccole cassette, i grappoli selezionati sono sottoposti a un processo di criomacrazione per 6 ore. Prima della messa in bottiglia, il vino riposa sulle fecce fini per sei mesi in acciaio.
 
 
scarica scheda tecnica
 
vai allo shop
 
 

alla vista

Giovane colore giallo paglierino tenue, rimandi di verde clorofilla.

 

al naso

Seduce con delicati profumi floreali ed essenze fruttate di pesca, fico, mela verde, cenni di erbe della macchia mediterranea ginestra e biancospino e leggere sensazioni iodate.

 

alla bocca

Bocca rinfrescante, scattante, reattiva, opulenta, pervasiva e bene equilibrata per un gusto moderno e tonico. Elegante e dalla forte personalità, dotato di un sorso profondo e persistente, Grazie alla sua struttura, possiede un buon potenziale d’invecchiamento, con interessanti evoluzioni aromatiche.
 
 

 
 
tipo di vino bianco uve fiano 100%
zona di produzione stio-cilento (parco nazionale del cilento)
altitudine 550-650 mt s.l.m. – esposizione sud
tipo di terreno argilloso-calcareo
sistema di allevamento spalliera con potatura guyot
potatura-legatura con salici defogliatura-diradamento-vendemmia manuale età media delle piante 14 anni – resa uva e per ceppo 800 g
vinificazione pressatura soffice, fermentazione in serbatoi di acciaio affinamento 6 mesi in acciaio
alcol 13% vol – bottiglie prodotte 18.000 bottiglie
Abbinamenti Ottimo in abbinamento ai crostacei, si sposa bene anche con crudi di pesce e risotto alla pescatora.
Temperatura di servizio 8/10 °C
 
 

 
 
Formati
500 ml; 750 ml; 1,5 litri; 3 litri
Premi
Robert Parker/93;
James Suckling/93;
Gambero rosso/3 bicchieri (7 anni consecutivi);
Vinibuoni d’Italia/corona;
Bibenda/5grappoli